Megalofobia

Come ti senti quando ti trovi intorno oggetti più grandi di te?

I grattacieli ti rendono nervoso? E se sei vicino ad un aeroplano cosa provi?

Se la risposta è che senti timore e cerchi di evitarli, probabilmente soffri di megalofobia.

COSA E’ LA MEGALOFOBIA

La megalofobia è una paura irrazionale e incontrollata per gli oggetti di grande dimensione.

Ma di quali oggetti ha paura un megalofobico?

Bhe… in genere chi soffre di tale fobia, teme spesso tutto ciò che è più grande di lui. Ma non sempre è così.

Il termine “grande” è del tutto soggettivo, pertanto ogni megalofobico può avere paura di oggetti diversi e per oggetti si intende una varietà di cose fra cui edifici, mezzi di trasporto, animali, vegetazione etc.

QUALI SONO I SINTOMI DELLA MEGALOFOBIA

Chi soffre di questa fobia di fronte ad oggetti di grande dimensione, può manifestare i seguenti sintomi:

  • Tremore
  • Sudorazione
  • Vertigini
  • Nausea e mal di stomaco
  • Palpitazioni
  • Problemi con la respirazione
  • Attacchi di panico

Oltre questi sintomi, in casi rari alcuni soggetti possono sperimentare anche allucinazioni e delirio.

CAUSE DELLA MEGALOFOBIA

Come per molte fobie, l’origine del problema è molto probabile che derivi da un trauma infantile dove l’individuo è stato coinvolto con un oggetto di grandi dimensioni.

E’ molto probabile anche che l’evento negativo venga dimenticato.

La megalofobia potrebbe anche essere conseguenza di altri disturbi psicologici esistenti nella persona.

Per fare una esempio, chi soffre di claustrofobia può provare timore e ansia quando si ritrova intorno ad oggetti di grande dimensione perché si potrebbe sentire soffocato e oppresso da questi.

Può anche accadere che non ci sia una causa specifica nello sviluppo di tale fobia. In tal caso la persona prova un particolare disagio che tuttavia può essere controllata e non crea gravi sintomi.

COME CURARE LA MEGALOFOBIA: TERAPIA

La megalofobia si può curare con la psicoterapia.

Lo specialista seguirà il paziente in un percorso dove cercherà inizialmente di capirne la causa e in seguito sceglierà la terapia più adatta.

In genere i metodi più utilizzati sono:

  • la terapia cognitivo-comportamentale: si cerca la causa del problema per poi far comprendere al paziente che la sua fobia è irrazionale e si pone l’obiettivo di sostituire i pensieri irreali con quelli reali.
  • l’esposizione alle paure: si espone gradualmente l’individuo fobico alle sue paure per ottenerne la desensibilizzazione.

IMPORTANTE

Il viaggio verso la guarigione è spesso molto delicato, pertanto affidati sempre ad uno specialista. Tentare la desensibilizzazione da soli e senza un supporto di una persona esperta, potrebbe quasi certamente aggravare il problema.  

I FARMACI

In alcuni casi è possibile che il terapista scelga di dare al paziente degli ansiolitici o antidepressivi.

Questo il più delle volte accade quando la persona fobica ha forti stati d’ansia e non può fare a meno di essere esposto a oggetti di grandi dimensioni che fungono per lui da trigger.

Spero di esserti stata utile. A presto!

Potrebbe interessarti anche: Effetto trigger, il dolore che si risveglia.

2 commenti su “Megalofobia: la paura degli oggetti di grande dimensione”

  1. Pingback: Dextrofobia e Levofobia: due paure estremamente rare - Splendidamente

  2. Pingback: Megalofobia | www.informazionimediche.com

I commenti sono chiusi.